Proposte formative

Nei molti anni di lavoro e impegno del Gruppo Eventi si è venuto a consolidare un patrimonio di riflessioni, esperienze e pratiche legate ai temi del fine vita, della perdita, del lutto e della sua elaborazione che ci permette, oggi, di poter offrire delle proposte di formazione e intervento specifico.

L’Associazione ha, dalla sua fondazione, organizzato su queste tematiche:

  • formazione alla relazione di aiuto per volontari e operatori,
  • corsi di formazione per facilitatori di gruppi sia vis à vis che online,
  • formazione e supervisione per servizi ed operatori socio-sanitari,
  • consulenza e accompagnamento alla fondazione di gruppi di mutuo aiuto per le persone in lutto,
  • supervisione di interventi psicologici e psicoterapeutici per le persone in lutto,
  • formazione e supervisione di operatori di Servizi di Cure Palliative,
  • gruppi di sostegno per gli operatori confrontati con il lutto e la perdita,
  • seminari di approfondimento,
  • presentazioni di libri,
  • supervisioni di operatori socio-sanitari,
  • gestione gama o gruppi ascolto e condivisione,
  • intervisione per gli operatori dei gama.

L’esperienza accumulata sia come associazione nel suo complesso sia grazie alle competenze professionali dei singoli soci ci permette dunque di poter offrire oggi delle proposte di formazione e intervento in ambiti diversi: dalla scuola al contesto socio-sanitario, all’intevento in particolari contesti di disagio.
Ogni intervento proposto è naturalmente modulabile in relazione ai bisogni specifici, ai tempi, al contesto operativo specifico dell’ente interessato ed è qui presentato solo in modo esemplificativo.
Per informazioni più dettagliate sull’organizzazione e sui costi potete scriverci a: info@gruppoeventi.it

Destinatari
Il corso è destinato agli operatori soci-sanitari (medici, infermieri, assistenti sociali, volontari) che si trovano vicini, nel loro lavoro, a persone in lutto (hospice, ospedale, case di riposo).

Obiettivi
familiarizzare il partecipante con le dinamiche del lutto
offrire suggerimenti e indicazioni su come sostenere chi ha perso una persona cara

Metodologia
Il corso prevede aspetti teorici ed esperenziali: lezioni frontali, esercitazioni all’ ascolto e condivisione

Temi affrontati

  • Perdita e ricerca di sé nell’esperienza del lutto
  • La perdita come esperienza della morte in vita
  • L’amputazione del lutto e la relazione con l’altro
  • Il vortice delle emozioni: solitudine, indicibilità del dolore ed espropriazione di sé
  • Gratitudine e memoria: la cura del ricordo
  • L’ascolto di chi è in lutto
  • Sostegno individuale e di gruppo
Abbiamo realizzato questo corso per associazioni e organizzazioni dell’area socio-sanitaria e anche per volontari di gruppi di autuo aiuto di realtà operanti in contesti anche diversi dal lutto (dipendenze, malattia, disabilità).

Destinatari
Volontari, utenti, operatori socio-sanitari, educatori, counselor e psicologi.

Obiettivi
informare sulla realtà dei gruppi di auto mutuo aiuto;
formare facilitatori di gruppi di auto-mutuo aiuto per persone in situazioni di difficoltà e disagio (dipendenze, disabilità, malattia,..).

Metodologia
Nel corso è utilizzata una metodologia didattica teorico-esperienziale che consentirà di scoprire nel lavoro comune i principi fondamentali della risorsa dei gruppi di mutuo aiuto.

Temi affrontati

  • Il gruppo di auto-mutuo aiuto: origini, caratteristiche, finalità
  • Fattori terapeutici del GAMA
  • Il ruolo del facilitatore nei gruppi di auto-mutuo-aiuto
  • Dinamiche del gruppo di auto mutuo aiuto
  • L’incontro di accoglienza
  • Come attivare un gruppo di auto–mutuo aiuto
  • L’intervisione come modello di formazione continua
Questo corso permette ad una associazione, realtà istituzionale, ente che opera con persone in situazione di disagio di attivare nel breve periodo uno strumento di sostegno e condivisione

Destinatari
Volontari, utenti, operatori socio-sanitari, educatori, counselor e psicologi.

Obiettivi
informare sulla realtà dei gruppi di sostegno e condivisione online;
formare facilitatori di gruppi di mutuo aiuto online per persone in situazioni di difficoltà e disagio (dipendenze, disabilità, malattia).

Metodologia
Nel corso è utilizzata una metodologia didattica teorico-esperienziale che consentirà di scoprire nel lavoro comune i principi fondamentali della risorsa dei gruppi di mutuo aiuto. Sono previste esercitazioni pratiche e il diretto coinvolgimento dei partecipanti.

Temi affrontati

  • Storia e principi teorici del mutuo aiuto
  • Esperienze italiane e all’estero in rete per la condivisione di situazioni di disagio
  • Caratteristiche tecniche e comunicative e ventaglio di opportunità offerti dalla rete
  • Osservazione delle caratteristiche dei testi scritti; la differenza scritto parlato
  • La “carta” dell’associazione come garanzia, la “netiquette”, la gestione dei gruppi e loro caratteristiche
  • La facilitazione di un gruppo online
  • L’avvio di un gruppo online
Si tratta di un tipo di formazione diretta e sul lungo periodo che abbiamo sperimentato recentemente con l’INAIL e che riteniamo possa essere un buon modello da replicare per enti, associzioni, fondazioni che operino nell’area socio-sanitaria e del sostegno a persone in situazioni di disagio..

Destinatari
Volontari, operatori socio-sanitari, educatori, counselor e psicologi

Obiettivi
Formare gli operatori dell’ente alla facilitazione

Metodologia
La formazione prevede l’affiancamento ad un operatore del Servizio che lo richiede di un facilitatore esperto dell’Associazione Gruppo Eventi nello sviluppo e gestione di gruppi di mutuo-aiuto per un periodo di un anno. Il facilitatore esperto e l’operatore del Servizio conducono insieme il gruppo di mutuo-aiuto e attraverso un lavoro congiunto nella seduta e fuori di essa (colloqui di informazione/selezione dei partecipanti, redazione di un report dell’incontro e sua discussione prima dell’incontro successivo, gestione delle problematiche che implicherebbero il potenziale abbandono precoce dell’esperienza dei partecipanti attraverso eventuali colloqui personali ad hoc). La facilitazione congiunta diventa occasione per l’operatore del servizio di sviluppo e affinamento in vivo delle competenze metodologiche e relazionali per una corretta gestione del gruppo. A scadenza mensile sono previste riunioni di supervisione con gli operatori del servizio.

Destinatari
Docenti, psicologi scolastici, personale scolastico

Obiettivi
offrire un supporto per comprendere i bisogni, le reazioni e le difficoltà di bambini e ragazzi di fronte alla morte di una persona cara
suggerire possiblitlità di ascolto e sostegno di bambini e adolescenti in lutto

Temi affrontati

  • Le risonanze emozionali dei bambini e dei ragazzi di fronte alla perdita di una persona significativa della loro vita
  • Come aiutare bambini e ragazzi ad esprimere le loro esperienze di perdita ed esplorare le loro emozioni
  • Presentazione del sito “Soli ma Insieme” e lavoro sulle possibilità di uso del sito in un contesto scolastico
Destinatari
Docenti, psicologi scolastici, personale scolastico

Obiettivi
sensibilizzazione dei docenti alle problematiche della morte e del lutto nel contesto scolastico
definizione di un modello di intervento in caso di morte di un allievo, di un familiare di un allievo, di un operatore scolastico

Metodologia
Il corso prevede aspetti teorici ed esperenziali : lezioni frontali, esercitazioni all’ ascolto e condivisione, drammatizzazione di situazioni reali, utilizzazzione di film e video, lavoro in piccoli gruppi (se i partecipanti sono numerosi), lavoro collettivo di discussione e approfondimento rispetto ai temi trattati e alle esp

Temi affrontati

  • La dimensione antropologica della morte e del lutto
  • I bisogni, le reazioni e le difficoltà di bambini e ragazzi di fronte alla morte di una persona cara
  • Come aiutare bambini e ragazzi in lutto ad esprimere le loro esperienze di perdita ed esplorare le loro emozioni
  • L’accoglienza del bambino e ragazzo in lutto
  • Approfondimento delle esperienze professionali dei docenti
  • Presentazione del sito “Soli ma Insieme” e lavoro sulle possibilità di uso del sito in un contesto scolastico
  • Valutazione delle modalità comunicative e strategie di intervento da adottare coi bambini e i ragazzi in lutto e con la classe
  • Valutazione di strategie collaborative con la famiglia dell’allievo in lutto
Si tratta di un intervento ad hoc, modulabile, che abbiamo già realizzato presso diverse scuole romane e, per mail e skype, anche con scuole di altre città.

È prevedibile che l’intervento si articoli su queste linee:

  • Valutazione e analisi della richiesta espressa da un membro del personale scolastico (preside, insegnante/i o familiari o genitori con il consenso della preside e dei docenti della classe).
  • Sostegno ai docenti per affrontare la situazione con l’allievo, la famiglia e la classe.
  • In caso di un lutto traumatico, definizione dell’intervento da svolgere con la classe e dei tempi-modi di realizzazione.