Vorremmo provare ad offrire aiuto e sostegno a chi affronta un lutto nel tempo del Coronavirus, in questo periodo di solitudine e isolamento in cui trovare sostegno nell’incontro con gli altri è diventato difficile. (Trovate, cliccando qui, una pagina di riflessioni su questo tema).

Abbiamo pensato, nel costruire queste poche pagine, proprio a chi  non ha potuto accompagnare e visitare il proprio caro in ospedale, a chi ha faticato a sapere che la sua vita si era spenta, a chi non ha potuto dire addio insieme ai parenti e agli amici. A chi torna in una casa dopo la morte di un familiare e non può ricevere sostegno e aiuto da chi gli vuole bene.

Offriamo qui qualche suggerimento sulle risorse disponibili in questo tempo di isolamento. Presentiamo quindi non solo le risorse offerte da Gruppo Eventi (marcate GESF) ma anche tutte le altre di cui veniamo man mano a conoscenza:

I gruppi di aiuto mutuo aiuto sono, sostanzialmente, gruppi di persone che hanno attraversato la stessa esperienza: nel nostro caso la perdita di una persona significativa. Si ritrovano regolarmente per confrontarsi tra di loro, condividere emozioni e riflessioni, parlare della loro perdita e di come l’affrontano, delle difficoltà, dei ricordi, dei passi che fanno. Per saperne di più, potete leggere qui.

I gruppi fanno capo a un Coordinamento Nazionale delle associazioni che promuovono i gruppi di auto mutuo aiuto. I gruppi, fino all’inizio della pandemia, erano per lo più dei gruppi vis à vis: si incontravano regolarmente di persona, in un luogo prestabilito, una volta alla settimana. Date le difficoltà attuali di incontrarsi di persona, la maggior parte dei gruppi si incontra in questo tempo del Coronavirus grazie a piattaforme di video conferenza. Cercheremo di aggiornare questa pagina con tutte le nuove nuove iniziative che nascono per chi affronta un lutto in questo tempo. Una mappatura dei gruppi di auto mutuo aiuto per le persone in lutto è presente sul sito di AMA Milano Monza e Brianza: http://www.automutuoaiuto.com/lutto/mappatura.html.

I gruppi vis à vis del Gruppo Eventi si incontrano in questo periodo sulla piattaforma Zoom e sono, chiaramente, aperti alla partecipazione e condivisione con nuove persone. Per saperne di più o per chiedere di partecipare basta scrivere a: info@gruppoeventi.it

Partecipare ad un gruppo di auto mutuo aiuto online (GESF). Per chi, per qualsiasi ragione, preferisce l’uso della scrittura e non l’incontro diretto (mediato o meno da piattaforme di incontro online) ci sono i gruppi online. Il principio è lo stesso: sono gruppi di pari i quali, invece che parlarsi si scrivono. La scrittura ha molti vantaggi in termini di tempi di riflessione, elaborazione del pensiero, custodia delle memorie. Da più di 15 anni Gruppo Eventi ha utilizzato i gruppi di sostegno online per chi  vive un lutto. Qui potete leggere un po’ più capprofonditamente ome funzionano: https://www.gruppoeventi.it/aiuto/gruppo-di-mutuo-aiuto/. Se avete perso in questi tempi una persona cara, se volete partecipare ad un gruppo online, scrivete a info@gruppoeventi.it e vi diremo come partecipare.

Anche l’associazione ADVAR di Treviso, da lungo tempo impegnata per sostenere le persone in lutto, mette a disposizione colloqui e gruppi di auto mutuo aiuto online. Seguite questo link: https://www.advar.it/rimanere-insieme-in-rete/ per avere tutte le informazioni.

Partecipare ad un forum aperto (GESF). Se non volete partecipare ad un gruppo ma sentite il bisogno di raccontare di voi e del dolore vissuto nei tempi del Coronavirus, di scaricare il peso che portate sulle vostre spalle senza sapere con chi condividerlo, potete scrivere nel nostro forum apertoBasta iscriversi, è molto semplice. Se per qualche ragione avete difficoltà, scriveteci: info@gruppoeventi.it

Usare un gruppo Facebook per condividere il dolore (GESF). Nei tempi del Coronavirus, come Gruppo Eventi, abbiamo aperto (18 Marzo 2020) una pagina Facebook in cui speriamo possiate trovare sostegno: gruppo Facebook Lutto e Coronavirus.

Per ascoltare, condividere e fornire un primo supporto Gruppo Eventi mette a disposizione di chi affronta la perdita di una persona cara nel tempo del Coronavirus, la presenza, di mattina o pomeriggio, di alcune volontarie. La mattina dalle 9 alle 12 Livia (+ 39 335 802 5012) e Silvia (+39 3478608987); il pomeriggio dalle 15 alle 19 Gabriella (+ 39 347 79884379)

La Fondazione De Leo Fund, che da anni sostiene le persone che affrontano un lutto traumatico, ha ora attivato –  oltre al suo usuale numero verde 800 168678 –  anche una nuova linea 049 490 62 72 allo scopo di offrire un supporto psicologico a chi sta vivendo in difficoltà  e in solitudine questo momento difficile, per ascoltare chi ha bisogno di condividere le sue preoccupazioni, chi soffre della mancanza degli affetti più cari, chi attraversa difficoltà emotive che possono rendere complessa questa quotidianità. https://www.deleofund.org/covid-19-la-malattia-causata-dal-nuovo-coronavirus-e-una-sfida-per-tutti/

La pratica della scrittura, anche solo quella di un diario, aiuta a riflettere, a esprimere le proprie emozioni, a lavorare su se stessi, soprattutto in un momento tanto turbolento come questo. Usate questo strumento anche per comunicare con chi vi conosce o con chi vive o ha vissuto un’esperienza simile alla vostra. Lo scambio con gli altri ci aiuta sempre a trovare dentro di noi le parole per chiarire e fare a poco a poco luce sul groviglio delle nostre emozioni, comprendere i vissuti degli altri, spesso diversi dai nostri. Se non avete nessuno a cui scrivere, scrivete a noi: info@gruppoeventi.it   Noi ci siamo. Parlateci di voi, di come vi sentite, raccontate della vostra esperienza, di cosa sentite di avere bisogno.

Potete scrivere anche una lettera all’Associazione Maria Bianchi che da anni aiuta con un rapporto epistolare le persone in lutto.

Se ci sono bambini o ragazzi che stanno vivendo a  la perdita di una persona cara potete aiutarli utilizzando  o segnalando il sito “Solimainsieme” dedicato a loro e a chi è loro vicino.

L’Associazione Maria Bianchi ha pubblicato un documento specificamente per i bambini che affrontano un lutto in questo tempo della pandemia. Eccolo: I bambini in lutto al tempo del Coronavirus

Sono disponibili ormai come app direttamente dal vostro smartphone molte risorse in questo senso. Vi suggeriamo di esplorarle per capire qual’è la migliore per voi. Queste pratiche quotidiane possono aiutarvi  a trovare un attimo di pace nella tempesta che state sperimentando. Se non avete l’opportunità di scaricare una app, nel nostro sito trovate tre meditazioni guidate https://www.gruppoeventi.it/aiuto/suggerimenti-qualche-altro-aiuto/rilassamento-guidato/

Da anni Gruppo Eventi ha avviato dei gruppi ama online sul proprio forum per dare la possibilità a chi non poteva partecipare ad un gruppo vis a vis di condividere la sofferenza del lutto in un “luogo virtuale”, scrivendo e leggendo, anziché parlando ed ascoltando. I nostri sono gruppi “chiusi” (per “entrare” occorre essere autorizzati, a tutela della privacy), composti da un piccolo numero di persone che scrivono e leggono quando possono e vogliono, seguendo i propri ritmi e necessità. Un gruppo online, in assenza di uno vis à vis (f2f) offre la possibilità di leggere e rileggere quanto viene raccontato dagli altri, di sentir risuonare le parole degli altri e di riflettere – con i tempi che la scrittura permette – sulle proprie emozioni confrontandosi costantemente con gli altri partecipanti. Come nei gruppi vis a vis, il clima di scambio tra pari aiuta a sentirsi meno soli e a affrontare la perdita della persona cara. Come in un gruppo vis a vis vi sono dei facilitatori che hanno cura che non si esprimano valutazioni o giudizi , accolgono i nuovi partecipanti e garantiscono la libera espressione dei propri stati d’animo. In questo momento di grande emergenza e di isolamento, in cui i gruppi vis à vis sono chiusi, offrire un gruppo online può essere di grande sostegno alla propria comunità. Gruppo Eventi rimane a disposizione di tutte le associazioni che si occupano di sostegno al lutto per assisterle nel creare dei gruppi ad hoc. Pensiamo che in questo momento sia consigliabile utilizzare le piattaforme messe a disposizione da Google che permettono di aprire gruppi con grande facilità.